Strumentazione per orchestra di fiati

I corsi di Triennio sono finalizzati al conseguimento del Diploma Accademico di Primo Livello (Laurea Triennale) e all’acquisizione delle competenze necessarie per l’accesso al mondo professionale e alle specializzazioni (Biennio di Secondo Livello, Master, ecc.).

Al termine degli studi relativi al Diploma Accademico di primo livello in Strumentazione per orchestra di fiati, gli studenti devono aver acquisito competenze tecniche e culturali specifiche tali da consentire loro di realizzare concretamente la propria idea artistica.

A tal fine sarà dato particolare rilievo allo studio delle principali tecniche e dei linguaggi compositivi più rappresentativi di epoche storiche differenti. Specifiche competenze devono essere acquisite nell’ambito della strumentazione dell’orchestrazione, della composizione, della trascrizione e dell’arrangiamento.

Tali obiettivi dovranno essere raggiunti anche favorendo lo sviluppo della capacità percettiva dell’udito e di memorizzazione e con l’acquisizione di specifiche conoscenze relative ai modelli analitici della musica ed alla loro evoluzione storica. Al termine del Triennio gli studenti devono aver acquisito una conoscenza approfondita degli aspetti stilistici, storici ed estetici generali e relativi allo specifico ambito compositivo.

Al termine degli studi, con riferimento alla specificità del corso, lo studente dovrà possedere adeguate competenze riferite all’ambito dell’improvvisazione.

È obiettivo formativo del corso anche l’acquisizione di adeguate competenze nel campo dell’informatica musicale nonché quelle relative ad una seconda lingua comunitaria.

Diploma di Scuola Secondaria Superiore o altro titolo di studio equipollente e riconosciuto conseguito in una scuola non italiana.

1ª PROVA

Modalità di svolgimento in presenza

PROVA SCRITTA (8 ore)

Il candidato potrà scegliere tra le seguenti prove:

  1. Composizione di un brano pianistico su tema assegnato dalla commissione (nello stile della Marcia);
  2. Armonizzazione di una melodia assegnata dalla commissione da realizzare a 4 voci nello stile del corale figurato bachiano;
  3. Realizzare dell’accompagnamento pianistico di melodia data.

PROVA ORALE PRATICA

Direzione di un breve brano per ensemble strumentale di fiati a scelta del candidato.

    1. Dissertazione analitica e formale del brano scelto e presentato in registrazione video;
    2. Colloquio e valutazione del curriculum;
    3. Il candidato è invitato a dimostrare le proprie competenze pianistiche con un programma a libera scelta della durata compresa tra i 5 e i 10 minuti
    4. il candidato è invitato a dimostrare le proprie competenze di lettura a prima vista, sempre al pianoforte, nei seguenti ambiti:
      • 1 strumento traspositore abbinato ad 1 non traspositore oppure 2 traspositori uguali
      • chiavi antiche (facoltativo – numero di voci a scelta del candidato)
      • canto e pianoforte (facoltativo): accennare la parte vocale suonando contemporaneamente l’accompagnamento pianistico
2ª PROVA
  • Accedono alla 2ª PROVA, relativa alla verifica delle competenze di base, solo i candidati non in possesso di certificazioni che li esonerino e che abbiano superato la 1ª PROVA con valutazione di idoneità.
  • Le competenze di base sottoposte a verifica potranno riferirsi a una o più delle seguenti discipline:
    1) Teoria, Ritmica e Percezione Musicale;
    2) Teorie e Tecniche dell’Armonia;
    3) Storia della Musica;
    4) Pratica Pianistica.
  • I candidati possono consultare alla seguente pagina l’elenco “Obblighi Formativi Aggiuntivi – O.F.A.” per sapere quali delle suddette discipline saranno oggetto di verifica, a seconda del Corso di interesse.
  • I programmi della 2ª PROVA sono consultabili al link: 2ª PROVA – Ammissioni Triennio >

I corsi di Biennio sono finalizzati al conseguimento del Diploma Accademico di Secondo Livello in Discipline Musicali (Laurea Magistrale) e all’acquisizione di una conoscenza approfondita di tutti gli aspetti relativi alla propria disciplina.

Al termine degli studi relativi al Diploma Accademico di secondo livello in STRUMENTAZIONE PER ORCHESTRA DI FIATI, gli studenti devono aver acquisito competenze tecniche e culturali specifiche tali da consentire loro di realizzare concretamente la propria idea artistica.

A tal fine sarà dato particolare rilievo allo studio delle principali tecniche e dei linguaggi compositivi più rappresentativi di epoche storiche differenti. Specifiche competenze devono essere acquisite nell’ambito della strumentazione, dell’orchestrazione, della trascrizione e dell’arrangiamento.

Tali obiettivi dovranno essere raggiunti anche l’affinamento della capacità di memorizzazione e l’approfondimento di specifiche conoscenze relative ai modelli analitici della musica ed alla loro evoluzione storica.

Al termine del Biennio gli studenti devono aver acquisito una conoscenza approfondita degli aspetti stilistici, storici ed estetici generali e relativi allo specifico ambito compositivo.

PIANO DI STUDI >

Diploma Accademico di I livello, Laurea, Diploma di Previgente Ordinamento congiunto a Diploma di Scuola Secondaria Superiore o altro titolo di studio conseguito in una scuola non italiana e riconosciuto equipollente. I candidati devono essere in possesso delle competenze sufficienti per l’esecuzione del programma di ammissione richiesto per ogni disciplina.

Per gli studenti in possesso del diploma di Strumentazione per banda (V.O.) o del diploma accademico di primo livello (triennio ordinamentale) conseguiti presso i Conservatori o gli IMP o ISSM e del diploma di scuola secondaria superiore:

Modalità di svolgimento in presenza

L’esame verterà su un colloquio con la commissione di carattere generale sulla materia specifica e sulle problematiche compositive e di strumentazione inerenti dei lavori presentati dal candidato; valutazione del curriculum degli studi musicali
Prova a scelta del candidato: lettura al pianoforte di una partitura per due o più strumenti a fiato. Questa prova può essere a prima vista o preparata. In questo secondo caso il candidato preparerà tre pezzi e la commissione ne sceglierà uno da eseguire.

 

Per gli studenti in possesso di laurea o titolo equipollente con competenze musicali non certificate da un diploma specifico (Strumentazione V.O. e/o triennio) e aventi altri titoli musicali non inerenti alla materia in oggetto

Modalità di svolgimento in presenza

L’esame consisterà in: esame del curriculum formativo del candidato; verifica della formazione e delle capacità compositive di analisi e di direzione attraverso una serie di PROVE SCRITTE integrative stabilite dalla commissione in relazione ai titoli di studio già acquisiti oppure la possibilità eventuale (a giudizio della Commissione) di inserire nel programma di studio del biennio specialistico alcuni esami integrativi volti a completare la formazione globale del candidato.
Una prova orale volta all’accertamento del tipo di competenze musicali e culturali ed eventuale discussione sui lavori analitico-compositivi e di trascrizione presentati dal candidato 
Prova pratica a scelta del candidato: lettura al pianoforte di una partitura per due o più strumenti a fiato. Questa prova può essere a prima vista o preparata. In questo secondo caso il candidato preparerà tre pezzi e la commissione ne sceglierà uno da eseguire.

 

X