Back to all Post

Il Logo del Cherubini

Il Logo del Conservatorio di Firenze, recentemente rinnovato, presenta il profilo del compositore Luigi Cherubini (Firenze 1760- Parigi 1842) su fondo oro, contornato da un cartiglio classicheggiante con la semplice scritta “Conservatorio di musica di Firenze – Luigi Cherubini”. Si tratta di una rielaborazione del medaglione di stucco posseduto dal Conservatorio, visibile all’ingresso della sede centrale, a sua volta derivato dal quello sorretto dalle due figure allegoriche del cenotafio collocato in Santa Croce a Firenze.

Fu nel 1910 che il “Regio Istituto Musicale” scelse di intitolarsi a Luigi Cherubini per ricordare uno dei più grandi compositori nella storia della città, diventato poi a Parigi uno dei musicisti più considerati, stimati e studiati dell’Ottocento. Sembra che negli ultimi anni Cherubini pensasse di tornare in Italia per una visita forse fino a Firenze, ma morirà a Parigi senza aver intrapreso questo viaggio e verrà sepolto al Père Lachaise, dove tuttora si trovano i suoi resti. Già  dopo la sua scomparsa c’era stato un tentativo di portare a Firenze le sue spoglie, anche nell’ottica di valorizzare Santa Croce nella nuova dimensione di pantheon della memoria nazionale che si veniva definendo; giusto nel 1868, alla morte di Gioachino Rossini, il sindaco di Firenze Ubaldino Peruzzi progettò la sepoltura nella chiesa del compositore pesarese che si concluse nel 1887 con l’arrivo in città dei resti di Rossini,  accompagnati da gran folla fino alla tomba in Santa Croce.

Nel frattempo il monumento funebre a Cherubini veniva commissionato allo scultore Odoardo Fantacchiotti (1811-1877): romano di nascita ma formatosi all’Accademia fiorentina, il Fantacchiotti era tra gli scultori più in vista per la sua capacità di realizzare una statuaria classicista ma vibrante di ideali civili, tanto da essere richiesto per raffigurare i personaggi illustri della nuova nazione, sue infatti varie statue del colonnato degli Uffizi e altri monumenti funebri in Santa Croce. Il cenotafio di Cherubini fu inaugurato nel 1869, ed è del 2018 l’appello lanciato da Riccardo Muti per un ritorno a Firenze delle spoglie di Cherubini.

Cenotafio di Luigi Cherubini in Santa Croce
Il nuovo logo del Conservatorio Cherubini
X