gennaio, 2020

27gen15:00Vetrina di Libri | Alessandro PANAJIA

Altri dettagli

Dettagli Evento

A cura di Guglielmo Pianigiani
Interventi musicali a cura di Donata Bertoldi e Guglielmo Pianigiani


LUNEDI 27 GENNAIO, ore 15.00
Conservatorio «Cherubini», Sala del Buonumore Pietro Grossi
Alessandro PANAJIA, Ad Ariel. Con un ramo di ginepro. Mario Castelnuovo-Tedesco incontra Gabriele d’Annunzio, Edizioni Tassinari, Firenze 2018


Saluto di Paolo Zampini
Direttore del Conservatorio di Musica ‘L. Cherubini’
Saluto di Costanza Yael Castelnuovo-Tedesco

Interventi di Cesare Orselli, Antonio Cambi, Giovanni Del Vecchio, Guglielmo Pianigiani

Presentazione de L’importanza di essere Franco di Mario Castelnuovo-Tedesco,
nella revisione di Giovanni Del Vecchio, Edizioni Curci, Milano


Il 16 marzo 1968 a Beverly Hills moriva un italiano che ha segnato la storia della musica classica e moderna internazionale: Mario Castelnuovo-Tedesco, nato a Firenze il 3 aprile 1895. A seguito delle Leggi razziali si trasferì nel 1938 in America continuando a scrivere opere che lo resero celebre in tutto il mondo. Negli Stati Uniti firmò le colonne sonore di capolavori della cinematografia americana, formò compositori che hanno fatto la storia del cinema, ma soprat- tutto compose per il repertorio della chitarra classica; repertorio eseguito prevalentemente da Andrès Segovia. A cinquant’anni dalla sua morte questo volume ripercorre la sincera amicizia che lo legò ad un Poeta, scrittore e dram- maturgo figura di grande spicco nell’Italia fra Otto e Novecento: Gabriele d’Annunzio, che, più volte, lo ricevette amichevolmente nella sua fastosa villa di Gardone Riviera, dove il Poeta viveva in una sorta di esilio dorato.

Alessandro Panajia ha al suo attivo numerosi volumi, orientati verso la storia e la cultura dell’Ottocento. Particolare attenzione l’ha rivolta ai carteggi di Teresa Teja Leopardi, di Giuseppe Giusti, di Lyda Prini Aulla Trotti Bentivoglio e della famiglia francese Poussielgue, protagonista del Grand Tour in Toscana. Ha, inoltre, curato mostre e cataloghi per il Museo della Grafica di Palazzo Lanfranchi di Pisa e per la Fondazione Palazzo Blu. In ambito fiorentino si segnalano i volumi: Fiesole: esilio di bellezza / Fiesole: The Elysium of Beauty (2014), Una città silenziosa − Storie di vita e di morte dei Fratelli della Misericordia sepolti nel Cimitero Monumentale fiorentino dei “Pinti” (2015) e Lysine “una cosacca” amica di Gabriele d’Annunzio (2017).


MARIO CASTELNUOVO-TEDESCO (1895-1968)

Goccius – Laudi di Sant’Efisio
(per soprano solo e coro a 5 voci)

La sera fiesolana
(lirica per canto e pianoforte)

Inno Fuori i barbari
(per coro e pianoforte)

Scena 4 dell’Atto I da L’Importanza di esser Franco
(soprano-tenore)

 

Vittoria Licostini soprano
Francesco Domenico Doto tenore
Giovanni Del Vecchio, Guglielmo Pianigiani pianoforte

Coro della Società Filarmonica Pisana
Direttore Giovanni Del Vecchio

Orario

(Lunedì) 15:00

Location

Conservatorio di Musica Luigi Cherubini

Piazza delle Belle Arti 2, Firenze

Organizzatore

Conservatorio di Musica Luigi Cherubini di Firenze

X