ottobre, 2020

27ott17:00I martedì del Cherubini all’Institut français | Trio Ad Libitum

il cherubini all'affratellamento Trio Ad Libitum

Altri dettagli

Dettagli Evento

CONCERTO ANNULLATO

Institut français Firenze, Palazzo Lenzi – Piazza Ognissanti 2, Firenze
Ingresso libero. Inizio dei concerti ore 17. Prenotazione obbligatoria firenze@institutfrancais.it


TRIO AD LIBITUM
Damiano Isola violino
Martino Tazzari violoncello
Ruggiero Fiorella pianoforte


Sergej Rachmaninov (1873 – 1943)
Trio élégiaque in sol min n. 1

Felix Mendelssohn-Bartholdy (1809 – 1847)
Trio in do min op. 66
Allegro energico e con fuoco
Andante espressivo
Molto Allegro quasi presto
Finale Allegro appassionato


Il Trio Ad Libitum si è formato all’ interno del Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze nel novembre 2017, quando i tre ragazzi di età compresa fra i 13 e i 16 anni hanno iniziato a suonare insieme su suggerimento del M° Raffaele Molinari.
Frequentano il corso di Musica da Camera con il M° Daniela De Santis, di cui sono tuttora allievi nel percorso di Alta Formazione triennale del Conservatorio fiorentino.
Ottengono da subito apprezzamenti e riconoscimenti per le loro spiccate doti espressive e strumentali e per il loro particolare affiatamento, sia umano che musicale.
Nel 2018 conseguono il Primo Premio all’ Olimpiade della Musica di Narni e nel 2019 ottengono due importanti riconoscimenti; il Primo Premio Assoluto dell’intera sezione di Musica da Camera al Concorso Rospigliosi – dove si aggiudicano anche il Premio del Pubblico- e il Primo Premio Assoluto di tutta la sezione Musica da Camera al Concorso Ciro Pinsuti, organizzato dal Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano.
Ognuno dei componenti, nonostante la giovane età, ha al suo attivo esperienza concertistica di rilievo sia come solista che in ambito cameristico e corsi di perfezionamento con concertisti di fama internazionale, fra i quali Sergey Girshenko, Mario Brunello, Jerome Rose.
Il Trio ha suonato per importanti e prestigiose sedi, quali la Sala Bianca di Palazzo Pitti, la Biblioteca Marucelliana, Villa Bardini. Nel 2020 è stato scelto per un concerto inserito nella Stagione di Concerti del Conservatorio di Torino ed è stato selezionato per partecipare al Premio Nazionale delle Arti, nella sezione Musica da Camera, che si terrà a Padova.
Ha frequentato Masterclasses di Musica da Camera con il Trio di Parma e con Christophe Giovaninetti.


Ruggiero Fiorella è nato in Puglia nel 2002, vive in Toscana dall’età di sette anni.

Inizia a studiare pianoforte con il Maestro Primo Oliva e, dodicenne, viene ammesso al Conservatorio “ Luigi Cherubini” di Firenze dove studia per molti anni sotto la guida di Gianna Giorgetti.

Nonostante la giovane età partecipa e vince più di 20 concorsi nazionali ed internazionali, fra cui il  Primo Premio e il Premio per la migliore esecuzione di un brano di Chopin al Concorso Internazionale “ Crescendo” di Firenze.

Nel Novembre 2017 inizia anche la sua formazione cameristica nella classe di Daniela De Santis, con il Trio Ad Libitum, con cui svolge intensa attività concertistica, ottiene ottimi riconoscimenti e tre Primi Premi Assoluti.

Partecipa come allievo effettivo alle Masterclass di Benedetto Lupo, Massimiliano Damerini, Gustavo Romero, Sasha Starcevich, Alexander Lonquich, Maria Szalber, Andrés Carlos Manchado López, Jerome Rose, Trio di Parma, Christophe Giovaninetti, Pavel Gililov.

È stato invitato da Gilead Mishory, Michael Davidov, Jan Kadłubiski a partecipare come allievo effettivo alle loro Masterclass.
Nel Luglio 2018 risulta il vincitore del primo premio al Concorso Internazionale Olimpiadi della Musica e ottiene un concerto premio a Roma.

Successivamente vince il Primo Premio ed il Premio speciale per la migliore esecuzione di un brano di Chopin al Concorso Internazionale “Crecendo” di Firenze. Nel Giugno 2019 ha tenuto un Concerto al Teatro della Pergola a Firenze in qualità di primo Pianoforte nella versione dei Carmina Burana per due

Pianoforti, Coro e Percussioni. Nel Giugno 2020 vince un’importante borsa di Studio offerta dal Rotary Club, con presidente di commissione la direttrice d’orchestra Beatrice Venezi.
Dall’inizio dell’anno accademico 2019/2020 è allievo della professoressa Giovanna Prestia.


Damiano Isola 
è nato a Bagno a Ripoli il 7 maggio del 2003.

Inizia a suonare il violino all’età di cinque anni e, dopo aver frequentato per alcuni anni la Suzuki Violin School nella classe di Virginia Ceri, dal 2013 sarà costantemente sotto la guida del Maestro Ladislau Pietro Horvath.

Nel 2015 si iscrive all’Orchestra dei Ragazzi diretta da Edoardo Rosadini, con cui, nell’ambito dell’intensa attività concertistica (tra cui i concerti di Capodanno al Teatro dell’Opera di Firenze e vari concerti nel Teatro Romano di Fiesole), vinceranno la medaglia d’oro al “World Orchestra Festival” di Vienna, svoltosi nella Sala d’Oro del Musikverein nel 2016.

Sempre presso la Scuola di Fiesole segue anche i corsi di musica da camera con Matteo Fossi e quelli di quartetto con Petru Gabriel Horvath.

Nel 2017, con l’inizio degli studi al  Liceo Classico, é ammesso al Triennio di violino del Conservatorio  “Luigi Cherubini” in cui frequenta i corsi di Alina Company, Daniela De Santis e Marco Lorenzini e le MasterClass di Cristiano Rossi, Sergey Girschenko, Christophe Giovaninetti e del Trio di Parma.

Con il Trio Ad Libitum, formatosi nel 2017 nella classe della Prof.ssa Daniela De Santis, insieme a Ruggiero Fiorella al pianoforte e a Martino Tazzari al violoncello, partecipa a numerosi concerti e concorsi, vincendo il primo premio alle Olimpiadi della Musica (Narni, luglio 2018), il primo premio assoluto della sezione di Musica da Camera e il premio del pubblico al XXV Concorso Cameristico Internazionale “Giulio Rospigliosi”  ( aprile 2019) e il primo premio assoluto al Concorso “Ciro Pinsuti“ organizzato dal Cantiere d’ arte di Montepulciano (maggio 2019). In questa formazione ha rappresentato il Conservatorio Cherubini in importanti e prestigiose sedi, quali la Sala Bianca di palazzo Pitti, la Biblioteca Marucelliana, Villa Bardini, e nel 2020 è stato scelto per la Stagione concertistica del Conservatorio di Torino.

Con il quartetto Neos, nato nel 2017 nella classe di Alina Company, con Michele

Pierattelli, Tommaso Morano e Francesco Abatangelo, partecipa ad importanti manifestazioni

concertistiche, tra cui il concerto all’Oratorio del Gonfalone a Roma, il concerto nell’Auditorium della Cassa di Risparmio di Firenze all’interno della Rassegna dedicata alla Liuteria toscana, le due edizioni del FFF (Fortissimissimo Firenze Festival) 2018 e 2019 organizzate dagli Amici della Musica di Firenze con la direzione di Andrea Lucchesini, l’inaugurazione del festival Strings City del 2018, con il concerto di apertura nella Biblioteca degli Uffizi.


Martino Tazzari 

Martino Tazzari nasce a Firenze il 13 marzo 2000. All’età di dieci anni inizia lo studio del violoncello con Nina Bouklan, affiancato contemporaneamente dal padre violoncellista Michele. Nel 2016 entra al Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze nella classe di Fernando Scarselli. Nel 2019 consegue la maturità classica presso il Liceo Galileo di Firenze.

Pur essendo molto giovane ha già avuto numerose esperienze musicali soprattutto come solista e in ambito cameristico. Ha eseguito più volte il concerto di Vivaldi per due violoncelli e orchestra e ha fatto parte dell’ensamble di violoncelli diretti dal M° Lucio Labella, in qualità di solista nel Requiem di Popper per tre violoncelli e orchestra. Numerose le collaborazioni con l’orchestra Florentia e la compagnia teatrale Murmuris nella quale ha partecipato ripetutamente, nelle vesti di attore-violoncellista, nella pièce teatrale “Conversazioni in Sicilia” di Elio Vittorini. Ha inoltre partecipato al Festival fiorentino Strings City, durante il quale ha eseguito alcune Suite di Bach.

Attualmente la sua attività cameristica con il Trio Ad Libitum, sotto la guida del M° Daniela De Santis, lo vede impegnato in prestigiosi concerti in giro per l’Italia e in numerosi concorsi internazionali.

Con questa formazione nel 2018 ha ottenuto il Primo Premio all’ Olimpiade della Musica di Narni e nel 2019 due importanti riconoscimenti: il Primo Premio Assoluto dell’intera sezione di Musica da Camera al Concorso Rospigliosi e il Primo Premio Assoluto dell’intera sezione Musica da Camera al Concorso Ciro Pinsuti, organizzato dal Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano.

Di recente ha partecipato ad alcune Masterclass con importanti violoncellisti tra cui Mario Brunello. Nell’estate 2020 è stato ammesso al festival “Vivace Matera”, frequentando in questo ambito Masterclass con Rosemary Elliott, Daniel McDonough e Yeesun Kim.

Orario

(Martedì) 17:00

X