Pianoforte Complementare

PIANOFORTE COMPLEMENTARE

PROGRAMMA DEGLI ESAMI DELLA SCUOLA DI LETTURA DELLA PARTITURA

(PIANOFORTE COMPLEMENTARE) PER GLI ALLIEVI DI COMPOSIZIONE,

DIREZIONE D'ORCHESTRA, MUSICA CORALE E CANTO (ramo didattico).

(R.D. 20 novembre 1941, n,1925)

PIANOFORTE COMPLEMENTARE (anni nove)

PER GLI ALLIEVI DI COMPOSIZIONE E DIREZIONE D'ORCHESTRA.

PROGRAMMA DEGLI ESAMI DI COMPIMENTO DEL CORSO INFERIORE

  1. Esecuzione di uno dei “preludi ed esercizi” di Muzio Clementi, estratto a sorte, seduta stante, tra sei presentati dal candidato.

  2. Esecuzione di una composizione di J.S. Bach, estratta a sorte, seduta stante, fra due invenzioni a tre voci, scelte dal candidato, e tre brani tratti dalle Suites inglesi, anche esse scelte dal candidato; l'estrazione quindi dovrà essere fatta tra cinque pezzi.

  3. Esecuzione di una sonata, scelta da candidato tra quelle di Haydn, Mozart, Clementi.

  4. Lettura a prima vista di un brano di difficoltà relativo al corso e trasporto di un altro brano, più facile, non oltre un tono sopra o sotto.

  5. Esecuzione, a scelta della commissione, di scale maggiori o minori (melodiche e armoniche) e di arpeggi consonanti e dissonanti dell'estensione minima di tre ottave.

PROGRAMMA DEGLI ESAMI DI COMPIMENTO DEL CORSO MEDIO

(VII anno)

  1. Esecuzione di uno studio del “Gradus ad Parnassum” di Muzio Clementi, estratto a sorte, seduta stante, fra dieci presentati dal candidato.

  2. Esecuzione di un preludio e fuga del “Clavicembalo ben temperato” di J.S. Bach, estratto a sorte, seduta stante, fra sei presentati dal candidato, dei quali tre appartenenti al primo volume e tre al secondo.

  3. Esecuzione di una sonata di media difficoltà scelta dal candidato fra quelle di Beethoven, oppure fra quelle del periodo post-beethoveniano.

    1. lettura estemporanea al pianoforte di un madrigale o mottetto a quattro voci, steso nelle chiavi di soprano, contralto, tenore e basso;

    2. lettura estemporanea al pianoforte di una aria antica italiana, accennando con la voce la parte del canto.

PROGRAMMA DEGLI ESAMI DI COMPIMENTO DEL CORSO SUPERIORE

(IX anno)

  1. Lettura di un brano di spartito per canto e pianoforte, scelto della commissione (il candidato dovrà accennare con la voce la parte del canto).

  2. Lettura al pianoforte si un brano si partitura ad organico normale di media difficoltà scelto dalla commissione.

PIANOFORTE COMPLEMENTARE (anni tre)

PER GLI ALLIEVI DI MUSICA CORALE

(R.D. 20 novembre 1941, n.1425)

PROGRAMMA DEGLI ESAMI DI COMPIMENTO DEL CORSO

  1. Esecuzione di uno studio del “Gradus ad Parnassum” di Muzio Clementi, estratto a sorte, seduta stante, fra dieci presentati dal candidato.

  2. Esecuzione di un preludio e fuga del “Clavicembalo ben temperato” di J.S. Bach, estratto a sorte, seduta stante, fra sei presentati dal candidato, dei quali tre appartenenti al primo volume e tre al secondo.

  3. Esecuzione di una sonata di media difficoltà, scelta da candidato fra quelle di Beethoven oppure fra quelle dei periodo post-beethoveniano.

    1. lettura estemporanea al pianoforte di un madrigale o mottetto a quattro voci, steso nelle chiavi di soprano, contralto, tenore e basso;

    2. lettura estemporanea al pianoforte di una aria antica italiana, accennando con la voce la parte del canto.

 

PIANOFORTE COMPLEMENTARE (anni sei)

PER GLI ALLIEVI DI CANTO (RAMO DIDATTICO)

(R.D. 20 novembre 1941, n.1425)

PROGRAMMA DEGLI ESAMI DI COMPIMENTO DEL CORSO INFERIORE

(IV ANNO)

  1. Esecuzione di uno studio, estratto a sorte, seduta stante, fra sei presentati dal candidato e scelti fra i seguenti: Czerny (op.740) nn. 1,2,5,12,21,23; Kramer Bülow nn. 1,3,5,7,12,13,14,18.

  2. Esecuzione di un preludio e fughetta di J.S. Bach (raccolta Buonamici), estratto a sorte seduta stante, fra tre scelti dal candidato e di un tempo, anche esso estratto a sorte fra i sei di una delle Suites inglesi presentate dal candidato.

  3. Esecuzione di una sonata scelta dal candidato fra quelle di Beethoven escludendo l'opera 49 e l'opera 79.

  4. Lettura a prima vista di una brano di difficoltà relativa al corso.

  5. Esecuzione a scelta della commissione, di scale maggiori e minori (melodiche e armoniche), e di arpeggi consonanti e dissonanti dell'estensione minima di tre ottave.

PROGRAMMA DEGLI ESAMI DI COMPIMENTO DEL CORSO SUPERIORE

  1. Esecuzione di uno studio del “Gradus ad Parnassum” di Muzio Clementi, estratto a sorte, seduta stante, fra dieci presentati dal candidato.

  2. Esecuzione di un preludio e fuga del “Clavicembalo ben temperato” di J.S. Bach, estratto a sorte, seduta stante, fra quattro presentati dal candidato.

  3. Esecuzione di un brano, indicato dalla commissione, seduta stante, di uno spartito per canto e piano, presentato dal candidato e scelto fra le opere teatrali, dal periodo verdiano compreso ai nostri giorni (il candidato dovrà accennare con la voce la parte del canto).

  4. Trasporto a prima vista dell'accompagnamento di un pezzo per canto e pianoforte non oltre un tono sopra o sotto.

  5. Lettura estemporanea al pianoforte si una antica composizione polifonica italiana per quartetto vocale, stesa nelle chiavi di soprano, contralto, tenore e basso.

PIANOFORTE COMPLEMENTARE (anni quattro)

PER GLI ALLIEVI DI CANTO E PERCUSSIONE

(R.D. 11 dicembre 1930, n.1945)

PROGRAMMA DEGLI ESAMI DI COMPIMENTO DEL CORSO

  1. Esecuzione di due studi scelti dalla commissione su sei presentati dal candidato,tratti dagli studi di Czerny riveduti da Germer (1°volume).

  2. Esecuzione di una sonatina scelta dalla commissione fra tre presentate dal candidato, tratta dalle sonatine di Clementi.

  3. Dar prova di saper eseguire scale maggiori e minori, arpeggi, consonanti e dissonanti.

  4. Lettura a prima vista di un facile accompagnamento.

PIANOFORTE COMPLEMENTARE (anni tre)

PER GLI ALLIEVI DI VIOLA, VIOLINO, VIOLONCELLO, SASSOFONO, E FLAUTO DOLCE)

(R.D. 11 dicembre 1930, n.1945)

PROGRAMMA DEGLI ESAMI DI COMPIMENTO DEL CORSO

  1. Esecuzione di uno studio scelto dalla commissione su sei presentati dal candidato,tratti dagli Studi sul meccanismo del Duvernoy (op.120).

  2. Esecuzione di una sonatina scelta dalla commissione su tre presentate dal candidato, tratta dalle sonatine di Clementi.

  3. Dar prova di saper eseguire scale maggiori e minori, arpeggi, consonanti e dissonanti.

REPERTORIO SUGGERITO PER GLI ESAMI DI COMPIMENTO DEL PRIMO ANNO E DI LICENZA DI PIANOFORTE COMPLEMENTARE PER GLI ALLIEVI DI MUSICA VOCALE DA CAMERA.

(per chi è in possesso del diploma di canto o del compimento medio di pianoforte: un anno di studio e solamente l'esame di licenza – per chi non è in possesso del diploma di canto e/o della licenza di compimento di pianoforte complementare, due anni di studio e l'esame di licenza).

Esame di compimento del I anno:

Esecuzione, accompagnandosi a pianoforte, di due brani di epoca, scuola e autore diverso, scelto dalla commissione fra quattro presentati dal candidato scelti fra i seguenti:

  • UNA MELODIA FRANCESE (Ravel, Faurè, Debussy, Duparc, Satie, ...)

  • UN LIED TEDESCO (Mozart, Beethoven, Schubert, Brahms, Schumann, Wolf, Schoenberg, Berg, Webern, ...)

  • UNA LIRICA DA CAMERA ITALIANA sec. XX (Pizzetti, Respighi, C. Tedesco, Dallapiccola, Casella, Malpiero, Ghedini,...)

  • UN'ARIA DI ORATORIO (Carissimi, Stradella, Scarlatti, Rossi,...)

PIANOFORTE COMPLEMENTARE (anni cinque)

PER GLI ALLIEVI DI FISARMONICA

PROGRAMMA DEGLI ESAMI DI COMPIMENTO DEL CORSO

  1. Esecuzione di uno studio estratto a sorte a seduta stante fra sei presentati dal candidato e scelti fra:

    • CLEMENTI Preludi ed esercizi

    • CRAMER 60 studi

    • CZERNY op.740

    • HELLER op. 46, op. 47

    • POZZOLI Studi di media difficoltà

  2. Esecuzione di una composizione di J.S. Bach estratta a sorte seduta stante fra due invenzioni a tre voci e tre brani da una delle suite francesi (l'estrazione avverrà fra cinque brani).

  3. Esecuzione di una sonata di Beethoven, Clementi, Haydn, Mozart.

  4. Esecuzione di un facile brano tratto dal repertorio romantico.

  5. Lettura a prima vista di un brano di difficoltà relativa al corso.

  6. Trasporto di un facile brano non oltre un tono sopra o sotto.

  7. Scale maggiori e minori armoniche e melodiche e arpeggi consonanti e dissonanti.

EQUIPOLLENZE

  1. Gli allievi in possesso del compimento inferiore di pianoforte sono esentati dalle prove nn. 1, 2, 3, 4, 5.

  2. Gli allievi in possesso del compimento inferiore di lettura della partitura sono esentati da tutte le prove.

  3. Gli allievi in possesso del compimento inferiore di organo sono esentati dalle prove nn. 1, 2, 3, 4.

  4. Gli allievi in possesso del licenza di pianoforte complementare (corso triennale) sono esentati dalla prova n. 7